Immagine header

23/12/2009

(Auto)scuola di cucina: Sacher

La foto

Sacher

Pessima. Da censurare direi, ma la metto per poi vedere i miglioramenti futuri. ;-)
Ne ho fatte una decina verso le 15 di domenica pomeriggio, poi è venuto buio subito e buonanotte luce naturale... Volevo fotografare una fetta singola (quella che manca) ma purtroppo, ecco... L'unica "salvabile" è quella che si vede, ancora in fase cavia in quanto non ho spalmato per bene la copertura e si vede la prima panna montata della mia vita a fianco in tentativo di decorazione. ;-)


La storiella

Era da tanto che volevo cimentarmi a fare uno dei dolci più famosi e golosi di cui ho tanto sentito parlare: la Sacher! In realtà non ho mai avuto occasione di assaggiare quella originale, ma solo un paio di volte in versione "confezionata", quindi immaginate che qualità eccelsa. ;-)
Non conosco nessuno che la produca in versione casalinga, l'ho vista in varie pasticcerie, ma non mi sono mai cimentato nell'assaggio. Pure nei ristoranti non l'ho mai trovata nella lista dei dolci...

In questo caso la mia tortiera in silicone diciottocentimetrididiametro si rivela sempre più utile nella realizzazione di dolci di prova. Così ne assaggio una fetta e il resto lo offro agli amici cavie degustatrici, dato che è piccola finisce subito! Così sono pronto a prepararne una nuova senza il rischio che avanzi e di mangiarne troppa!

Per la cronaca: di questa me ne sono mangiata mezza subito subito. ;-)


La ricetta

Ingredienti

Utensili

Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 180 gradi;
  2. sbattere le uova, lo zucchero e la ricotta con le fruste elettriche per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto spumoso;
  3. unire la farina e il cacao setacciati, mescolando con un cucchiaio;
  4. infornare per 20-25 minuti (fare la prova stecchino per verificare la cottura);
  5. lasciare raffreddare la torta;
  6. tagliare la torta a metà nel senso della lunghezza;
  7. spalmare la marmellata nella parte inferiore della torta, ricoprire con la metà superiore;
  8. fare fondere il cioccolato a fuoco dolce o a bagnomaria; io non ho aggiunto acqua (qui un approfondimento);
  9. disporre il cioccolato sulla torta e distribuirlo uniformemente.

Dati nutrizionali

Calorie totali1346
Peso finale440 g
Calorie per 100 g306 kcal
Carboidrati65.6%
Proteine9.9%
Grassi24.5%

L'angolo della cultura

Come tanti piatti famosi anche questo nasce in maniera "casuale": fu inventata nel 1832 dall'apprendista cuoco Franz Sacher. La ricetta di questa torta, anche se particolarmente semplice (torta al cioccolato con in mezzo uno strato marmellata di albicocche ricoperta da una glassa di cioccolato), è custodita gelosamente e quindi nessuno la conosce! L'unica maniera di assaggiarla è recarsi a Vienna all'hotel Sacher, oppure si può andare a Bolzano dove c'è un punto vendita ufficiale chiamato "Sacher shop". Quindi le realizzazioni che si trovano altrove sono solo un "tentativo" di imitare la versione originale.
Alcuni miei amici hanno avuto occasione di provare l'originale all'Hotel Sacher a Vienna, ma non sono stati così soddisfatti. Su wikipedia infatti dicono: "... molti viennesi, infatti, considerano la Sacher-Torte troppo secca per essere mangiata senza [...]". Credo infatti che le varie rivisitazioni siano molto più appetibili dell'originale grazie all'aggiunta di una bella botta di burro e zucchero. ;-) D'altronde è spesso questo il "trucco" adottato per rendere un piatto più buono. Tutto a discapito delle calorie comunque. ;-)

Per la mia versione ASI ho omesso il burro (più di 700 kcal) sostituendolo con la ricotta (tra le 100 e 130 kcal). Ho poi usato della marmellata non zuccherata (161 kcal, una zuccherata ne fa sui 250).

Riferimenti

Pubblicato il 23 dicembre 2009 nella categoria ricette


Commenti (0)

Inserisci un commento
Commento (puoi inserire tag html)
Autore (obbligatorio)
Sito web (opzionale)
email (obbligatoria, non verrà pubblicata)
Scrivi qui "invia"


Contenuti classificati per categoria

Contenuti classificati per anno